What’s Ape?

Ape, Ape, Ape!
Questo era il contenuto di una delle mail scambiate fra le mamme della classe di mio figlio.
A leggere Ape, la prima cosa a cui ho pensato è stata quella che mi ha punto l’estate scorsa.
Ma non si trattava della segnalazione di un’emergenza ambientale, bensì della proposta per il nostro ritrovo primaverile: Ape come aperitivo.
Sarà che non ho mai chiamato la maturità Matura, il supermercato Super, il biberon Bibe… ma questo gergo da Milano da bere proprio me l’ero perso!

Cosa si indossa a un Ape? Ho solo jeans, magliette e ballerine.
Cosa si ordina a un Ape? Se bevo qualcosa di alcolico mi addormento, esiste ancora il succo di pomodoro?
Cosa ci faccio io ad un Ape?

Papà in 3D ha resistito a queste ed altre ancor più futili domande, mi ha decisamente spinta a uscire, è rimasto a casa coi bambini e così, preparata la pappa per la Piccolina e imbastita la cena per i tre uomini, aperitivo è stato.

E poi, chiamiamolo come vogliamo, è stato, ancora una volta, un incontro di donne, di mamme: ognuna col suo guardaroba, ognuna col suo bagaglio, chi mondana, chi sportiva, chi con troppo lavoro, chi con la paura di reinventarsi casalinga perché il lavoro non c’è più, chi piena di domande perché il figlio non racconta nulla, chi piena di risposte perché il figlio parla anche troppo, chi sempre presente davanti a scuola, chi ancora un po’ spaesata perché non c’è mai, chi circondata da una fitta rete di aiuti, chi sola, chi estroversa, chi timida.

Alla fine così è dappertutto: chiamiamolo Ape, chiamiamolo Blog, le mamme hanno un gran bisogno di parlare fra loro.

14 Thoughts on “What’s Ape?

  1. emily on 20 maggio 2009 at 14:56 said:

    ma che bella idea!
    w gli APE e le mamme che hanno voglia di condividere!

  2. il bello è quando si va a fare l’ APE con amiche non-mamme … io non resisto, ad un certo punto della serata DEVO parlare di qualcosa che riguarda mio figlio. poi, dopo cinque minuti di monologo in cui tutte mi guardano come una marziana, mi ripiglio e me ne sto zitta e, col bicchiere di prosecco ancora pieno e ormai senza bollicine, ascolto i discorsi delle altre su sesso ( cos’ èèèèè ????? ), facebook e discoteche ( l’ ultima volta che ci sono andata si fumava ancora dentro … ).
    ce la posso fare, eh?

  3. stavo pensando che quando tornerò a “casa” di mamme con cui fare gli ape, ne conosco poche… le mie amiche fanno gli ape seri, quelli in cui ci si tira e ci si ciucca… sarò ancora in grado di reggere?

    bah…

    sembrano i misteri sull’aldilà..

    scusa, ti ho intasato i commenti con riflessioni un po’ estemporanee..

    bacio

  4. Penso che il cellulare, le chat e le email stiano bombardando la lingua italiana e che i frammenti dell’esplosione viaggino nell’aria!

  5. mah credo che queste abbreviazioni siano tipiche di certe zone d’Italia (vedi Milano e dintorni) e precedano di molto cellulare, chat e email…
    Comunque è bello avere mamme con cui parlare e confrontarsi al di fuori dei nostri blog, anche se le mie amiche mamme sono sparse qui e là e non le vedo spesso.

  6. Emily: viva le mamme blogger e aper!

    PaolaFrancy e Caia: io degli aperitivi seri, di non mamme ho perso la memoria… sono diventata mamma per prima fra le mie amiche e così ho perso un po’ il giro. Ora che tocca a loro avere i neonati, io mi riciclo con questa mondanità scolastica!

    Mamma che fatica! e Murasaki: forse la comunicazione elettronica ci ha messo del suo, ma sono d’accordo con Murasaki… molti milanesi, con la loro proverbiale fretta, si fanno fighi di queste abbreviazioni improbabili (io, per quando meneghina DOC, mi chiamo fuori ;-)).

  7. già.
    solo che spesso le mamme sono una razza veramente noiosa e difficile.
    ecco 😀

  8. Non credo di essere mai andata ad un ape, ma quoto in pieno PaolaFrancy per quanto riguarda il discorso sesso e discoteche. Comuqnue no problem le mie amiche sono tutte mamme e con loro non riesco nemmeno a programmare una pizza senza figli figuriamoci un mondanissimo ape!Mi sembra però ti sia piaciuto.

  9. My: già. Infatti il vantaggio che blog e aperitivi hanno in comune è che una può spegnere o andarsene quando vuole 😀

    Trilli: se mi è piaciuto? le chiacchiere sì, la mondanità solo con una buona dose d’ironia!

  10. E lo fanno molto volentieri, quelle che conosco almeno!

  11. Bello un “ape” tra mamme! E’ che concordo con my.. a volte le mamme sono noiose e nello stesso tempo con le amiche non mamme ci si sente un po’ distanti… Facciamo un bell’ape virtuale??

  12. 🙂 bello l’ape, il mio rito preferito, in una vita precedente. ma anch’io non l’ho mai chiamato così. e belle mamme che hanno voglia di stare insieme!

  13. Vorrei poter vantare delle amiche che mi invitano agli ape, ma quelle non mamme, come dice caia, fanno gli ape seri e parlano di cose che non mi riguardano più da molto tempo, le amiche mamme invece sono neo-mamme (due, per la precisione) che si sono letteralmente tappate in casa. Mi sa che faccio la muffa se aspetto loro…

  14. Renata: è vero, ogni occasione è buona per la chiacchiera!

    Improvvisamente in quattro: certo! questa happy hour virtuale non ha limiti…

    Lorenza: anche a me riaffiorano sfuocati ricordi di una vita precedente 🙂

    TuttoDoppio: capisco perfettamente… anni e anni a far la muffa. Da qui la mia sensazione di impaccio e di estraneità nei confronti di questo mondo che inizia a vivere all’ora in cui solitamente stramazzo sul divano!

Rispondi a emily Annulla risposta

Post Navigation