Lasciatemi la sorpresa

L’anno scorso, con largo anticipo, Papà in 3D si è fatto accompagnare dai due maschietti in una gioielleria del centro per scegliere insieme a loro il mio regalo di Natale da parte dei bambini. I tre uomini si sono fatti mostrare un buon numero di collane in argento e i due fratelli hanno a lungo dibattuto fra loro per arrivare ad una scelta: pare che il Bimbo Grande abbia piuttosto rapidamente riconosciuto con entusiasmo l’oggetto adatto al gusto della Mamma, mentre il Bimbo Grandicello si è mostrato più esigente e, solo dopo un attento studio dei gioielli debitamente presentati e lucidati, si è lasciato persuadere.

Tornati a casa trionfanti, non hanno ricevuto da me nessuna domanda sulla misteriosa spedizione prenatalizia.
Anzi, mi sono addirittura finta molto distratta quando, tempo mezza giornata, il Bimbo Grande, sentendomi nominare a tutt’altro proposito il negozio dove erano stati, ha cominciato a dare vistosamente di gomito al Papà con aria d’intesa.
E quanto ho riso, insieme a Papà in 3D, quando, due giorni dopo, il Bimbo Grandicello, vedendomi maneggiare un braccialetto in argento effettivamente molto simile alla collana in questione, è accorso in camera gridando “Brava, Mamma! Hai scoprito il tuo regalo!!!”…
Ho riso e non mi sono accorta di nulla, ovviamente.

Quest’anno, nessuno si era ancora tradito, fino a ieri, quando ho dovuto cambiare velocemente stanza gridando “non voglio sapere niente!” alla vista dello sguardo eccitato del Bimbo Grande che si esibiva in un “io lo so il regalo della Mamma…”.
Appena in tempo mi sono allontanata.

Bambini miei, la Mamma vuole conoscere e avere tutto sotto controllo, sempre, anche un po’ troppo. La Mamma consiglia, tiene le fila e custodisce segreti sui regali da e per tutti i membri della famiglia. La Mamma da mesi progetta alcuni fondamentali elementi delle vostre letterine a Babbo Natale.
Però la Mamma, per i suoi regali, ama non sapere nulla, non lanciare segnali, non chiedere e non dover scegliere. La Mamma vuole che i vostri regali le parlino di voi: da un anno, ogni volta che indossa la vostra collana, pensa con enorme tenerezza alla pazienza del Papà davanti al banco della gioielleria, al vostro sguardo incantato davanti alle vetrinette, alla vostra attenzione nella scelta e alla vostra eccitazione nei giorni successivi e al momento dell’apertura del pacchetto.

Mai sono stata delusa. Ma, per favore, lasciatemi la sorpresa!

23 Thoughts on “Lasciatemi la sorpresa

  1. stasera ho l’ansia da controllo, non sai che tenerezza mi dà al cuore leggerti desiderosa della sorpresa di Natale … speriamo che nessuno la riveli!!
    un abbraccio, s.

  2. Grazie, mi hai fatto sorridere ed emozionarmi nell’ultima parte del post…..

    Anche io amo le sorprese e non mi piace scegliere…ma quest’anno mi sa che niente sorpresa….so già che la crisi ha rubato i nostri regali natalizi….pazienza, sono contenta così!!!

  3. la spedizione per il regalo della mamma quest’anno mi è toccata in solitaria: la sorpresa non sarà enorme (la profe aveva accennato qualcosa al riguardo) però almeno sappiamo che il regalo sarà utile, atteso, non superfluo… 🙂

  4. che fortunella!!! mio marito ha moltissime qualità. Ma gli manca quella di saper scegliere (e fare) i regali. Cioè, non solo non ci azzecca, ma non gli piace farli!! Le mie speranze vanno all’adottrinamento precoce della figlia. Ma temo di dover pazientare ancora un pò…

  5. lisa2007 on 9 dicembre 2009 at 23:29 said:

    allora, guarda, io ho due bambini che sanno mantenere i segrti (uno perchè è troppo piccolo e non capisce nemmeno cosa sia una sorpresa, mentre l’altra è omertosa da far paura)… fortunata? eh no, cara mia: l’uomo di casa, il congiunto, lui non sa tenere un cece in bocca. Lui compra regali un mse prima e poi freme, freme, freme, cosicchè a metà novembre mi tocca scartare i regali perchè lui pensa che mi possano ‘essere utili’ prima….
    ma come faccio avanti così?

  6. aspetto con ansia che i miei figli scoprano che non è Gesù Bambino a portare i regali: così avrò finalmente due potenti lobbysti che lavorano per me!!

  7. per me sarebbe già una sorpresa sapere che mio marito va a fare shopping coi bambini per il mio regalo… questa è fantascienza! Donna fortunata…

  8. concordo!!! anche a me piacciono le sorprese! l’avranno mica comperata a sestri?!

  9. Il piacere di fare e di ricevere regali, anche se piccoli, è qualcosa che unisce davvero. Non so come andrà a finire quest’anno alle prese con i lavori per la casa e il trasloco imminente, comunque mi ha fatto ridere davvero lo “scoprito del bimbo gandicello, la mia puledrina di due anni e mezzo dice: “mamma ho coprito Ciccio; mamma voglio bevere”, alle volte sono davvero tutti uguali!

  10. I miei figli invece sono sempre state tombe, anche sotto pressione non cedono. Comunque da me succede il contrario, sono io che vado con loro a scegliere il regalo per il papà, e loro zitti.

  11. Io invece non amo le sorprese! Le due volte che mio marito ci ha provato mi ha regalato un Furby (vi ricordate il bruttissimo pupazzo computerizzato di qualche anno fa? ORRORE) e un’altra schifezza, dopo di che gli ho proibito le sorprese… pazienza!
    Chissà i miei bambini quando cresceranno!
    ciao
    Angela

  12. Che bello ricevere un regalo a sorpresa!!Noi sono anni che a Natale gli unici che arrivano sono quelli di babbo natale per le nane. Di solito ci siamo concessi una vacanza per periodo della chiusura delle scuole..quest’anno è in dubbio anche quella. Ricevo però giusto tre giorni prima un pensiero per il mio compleanno.

  13. La penso assolutissimamente come te!!!!!
    Adoro i regali, adoro farli e adoro riceverli, adoro quelli “pensati apposta per il destinatario”, il che significa non una cosa che magari costa un casino ma con me non ci azzecca niente, preferisco ricevere anche un colore o un pacchetto di brillantina che non costano nulla ma parlano di me. Oppure un bel libro, oppure…. vabbè dai la lista dei regali la faccio a Babbo Natale che è meglio!!!! 😉
    Noi abbiamo una bella tradizione, per qualunque ricorrenza importante, i piccoli confezionano il regalo con le loro manine aiutati da papà (se il regalo e per me) e da mamma (se il regalo è per papino).
    fargli mantenere il segreto è davvero difficile ma i loro doni sono sempre commoventi per l’amore e l’impegno che ci mettono.

  14. Anonymous on 10 dicembre 2009 at 16:25 said:

    Più del regalo, è la sorpresa che conta.
    😉
    mammasidiventa.ilcannocchiale.it

  15. Belle le sorprese… sono sempre meno frequenti, eppure quando capitano si apprezzano tantissimo!
    Fra tutti i regali a sorpresa, quello che ricordo con piu’ affetto era una festa (a sorpresa) con tanti amici che ormai non mi capita piu’ spesso di vedere, e li’, a organizzare tutto cio’, il mio compagno di vita era stato insuperabile.

  16. invece sai che io comincio a chidere a tutti settimane prima di Natale quale regalo mi hanno fatto ( costringendo tutti anche al gioco del “se fosse” ) … ???
    per fortuna mio figlio e’ ancora piccolo, se no avrei gia’ cominciato a rompere le scatole anche a lui …

    un abbraccio, paola

  17. Sorpresa o meno… sono tenerissimi.
    Ma davvero indovinano i gusti? Io ho espressamente chiesto di non acquistare più nulla da soli….

  18. Silvietta: eccola là, l’ansia da controllo è la nostra condanna… vogliamo lasciarla fuori almeno quando scartiamo i regali?!

    Bismama: hai ragione, la crisi è una cosa seria. Un abbraccio per un bel Natale riscaldato comunque dalla gioia dei bambini 🙂

    Desian: eh be’, se c’è stato un accenno… non si può sbagliare!

    Maggie: con la figlia femmina ti andrà bene… il mio papà ancora adesso non compra una briciola per la mia mamma senza la mia consulenza.

    Lisa: com’era la storia dell’età degli uomini? è a 8 anni che si fermano??? :-DDD

    Lorenza: da noi Babbo Natale arriva solo per i piccoli. I grandi i regali se li devono comprare: ecco risolto il problema degli acquisti e, volendo, dei lobbysti 😉

    TuttoDoppio+1: lo ammetto, so’ fortunata!

    BStevens: mah?! comunque io non ne voglio sapere niente!!! 😉

    Mammadicorsa: 🙂

    Mariacristina: forse anche i miei, col tempo…

    Angela C2: be’ il Furby avrebbe messo a dura prova chiunque!

    3bin3a: allora ci siamo quasi… passerò da te per gli auguri…

    Rita: bello!!!

    Mammasidiventa: eh già 🙂

    Soleil: se davvero non sospettavi niente, è stato veramente insuperabile!

    PaolaFrancy: vedrai che tra poco Francesco sarà il tuo migliore informatore…

    Renata: mi è sempre andata bene 🙂

  19. valewanda on 11 dicembre 2009 at 23:50 said:

    me lo vedo anch’io papà in 3D che sceglie con amore e dolcezza il regalo, circondato dai suoi ometti… che splendore in tutto ciò, non esagero… Vale

  20. Che tenero questo post! Ma io sono una mammola. Non vedo l’ora che anche i miei figli possano partecipare alla scelta del regalino, così almeno potranno aiutare il padre che è perennemente in difficoltà!

  21. ciao a casa nostra i bambini non vengono portati a scegliere i regali della mamma e il papà pechè vale la regola che arriva babbonatale per tutti. e così a costo di salti mortali tutti iregali vengono nascosti negli armadi, nello sgabuzzino, e in anfratti vari dove ancora non sono in grado di scoprirli.
    quest’anno il regalo me lo sono scelto da sola. ci sono cose che desidero da tanto e nessuno mai me le regala. allora a questo punto le ho chieste, le ho scelte e il papàprof passerà a pagare. sono stata parca nella scelta, come in tutte le cose della mia vita. andremo in montagna dopo e il vero regalo per tutti sarà quello. però il regalo d’ora in poi me lo scelgo da sola. e ne sono molto contenta!!!

  22. eheheh magari … giurin giuretto che la vaccinazione da ansia da controllo sta in cima alla lista della mia personale wishlist per Natale 😉 a presto, silvietta, grazie 🙂

  23. Valewanda: grazie!!!

    M di MS: ah, ma allora, d’ora in avanti leggerò M come Mammola… ;-)))

    A casa di Clara: come dicevo a Lorenza, da noi Babbo Natale si occupa solo dei bambini. Comunque ti capisco: anche qui armadi sgabuzzini e cantina traboccano di segreti… Buone vacanze di Natale, allora!

    Silvietta: no, dai, un’altra vaccinazione no! Cerchiamo delle cure naturali 😉

Rispondi

Post Navigation