La magia del teatro

Si avvicina la grande recita, saggio di fine corso di teatro della classe del Bimbo Grande, e così, nonostante l’invito a mantenere il più stretto riserbo per non rovinare la sorpresa ai genitori trepidanti, cominciano a trapelare indiscrezioni.

Giovedì pomeriggio, nello spogliatoio della piscina dopo la lezione di nuoto, con la solita scelta imprevedibile e inopportuna per il tempo delle confidenze:
“Sai, Mamma? Facciamo Peter Pan. Oggi hanno deciso che io sarò il Capo Indiano”.
“Bene, Amore!” cercando di rimettere insieme i miei vaghi ricordi della favola di Peter Pan, che, ahimè, non includono il personaggio di un Capo Indiano, e provando almeno ad immaginare cosa sarò costretta a tirar fuori dall’armadio per il costume di scena.

Quindi il Bimbo Grande comincia ad elencare i ruoli dei suoi compagni:
“V farà Wendy, F il Papà di Wendy e L il suo fratellino.
A, G, C, M, C, V ed M saranno i Pirati, M Spugna e F Capitan Uncino!”
Io, sforzandomi di manifestare tutto il mio interesse mentre con la testa immersa nella borsa cerco di raccapezzarmi tra biancheria, vestiti, accappatoi e cuffie senza scambiarli e possibilmente di abbreviare i tempi di permanenza in quell’ambiente umido:
“F me lo vedo proprio a fare Capitan Uncino! E Campanellino chi la fa?”
“C farà Campanellino, A il Coccodrillo e poi A, D, T, F, E, M, F, L e G saranno i Bambini Sperduti…”

Al che il Bimbo Grandicello, che da parte sua se ne sta seduto sulla panchina in attesa delle sue calze, con l’aria di uno intento unicamente a riscaldarsi e far passare il tempo, e che invece, come al solito, dimostra una grande attenzione e la capacità di andare dritto al sodo:
“E chi fa Peter Pan?”
“Peter Pan lo fa G”

“Ah… Ma G sa volare???”

13 Thoughts on “La magia del teatro

  1. Mio figlio Marco avrebbe risposto: “no solo batman e superman sanno volare!” mi raccomando il racconto dello spettacolo.
    Un abbraccio,
    Renata

  2. Bimbo Grandicello e’ semplicemente grandioso!!!
    Un bacio.

  3. che tenerezza questi quadretti…

  4. MammaTuttoFare on 30 novembre 2009 at 15:14 said:

    ah ah ah! i profondi pensieri dei bambini!

  5. Be’ certo, e non lo sai che G sa volare??? Pensa che in casa nostra siamo tutti dei maghi e quando parliamo di qualche parente la prima domanda è se sia un babbano o un mago… e poi… “quando avrò 11 anni vero che andrò a Hogwarts?”…

  6. valewanda on 30 novembre 2009 at 23:36 said:

    che bravo, bimbo grandicello se ne sta seduto mentre tu vesti il grande? E magari la piccolina e lì ferma che vi guarda? Dimmi il segreto, perché io sto sclerando…

  7. caspita, come spero di fare in tempo a vedere quella di Pik! ma è il 14, potrei essere in ospedale a partorire..

  8. eccome no! cerrrto che G sa volare!!!
    anche tu, no? devi avere qualche potere magico, se no come faresti a gestire questi tre cuccioli cosi’ bene? ( tipo che io prima di rompermi la caviglia portavo mio figlio in piscina e riuscivo ad uscire persino dopo le mamme con 3 figli al seguito … )

    vabbe’.
    ciao! paola

  9. Msg spam : Tutti invitati al mio primo “BlogIndovinaCandy”, se ti va passa…

  10. clap-clap-clap applausi ai due bimbuli, sono veramente strepitosi 🙂

  11. Vedi perché adoro la loro parola? 🙂

  12. Che dolce…..il mio FIRST vede i supereroi volare anche quando camminiamo per strada :-)))))

  13. Un saluto affettuoso a tutte, un benvenuto a Bismama, un grande in bocca al lupo per questi ultimi giorni di pancia a BStevens e un abbraccio di incoraggiamento a Valewanda, perché i suoi bambini sono più piccoli dei miei… e il mio segreto è ordine e disciplina, ma anche anni di pazienza 🙂

Rispondi

Post Navigation