Inaudito relax

Domenica, tardo pomeriggio, al rientro da un intenso weekend al mare.
Papà in 3D coi bambini in visita dalla nonna, casa deserta.
Disfo le borse, faccio partire un bucato, preparo l’occorrente per l’inizio della settimana di scuola, mi infilo al supermercato per una spesa al volo.
Mi resta una decina di minuti…

Idea peccaminosa: mi faccio un bagno!
Con la schiuma, e la spugna per il peeling, persino la pietra pomice.

Sento la chiave nella serratura: rieccoli.
Attraversano la casa buia chiamandomi, arrivano all’unica stanza da cui filtra luce: il bagno. Ovviamente entrano.

E rimangono lì, tutti e tre schierati, con ancora le giacche addosso e lo stupore disegnato sui faccini.
“La mamma fa il bagno!”, “Papà, la mamma fa il bagno!”, “Io non l’avevo mai vista”… è un coro.

Dopo un paio di minuti, “Ma come? Sei già uscita?”.
Il Bimbo Grandicello: “Eri bellissima nell’acqua, mamma. Bellissima e tranquillissima“.

Quando si dice un evento eccezionale.

14 Thoughts on “Inaudito relax

  1. “Ovviamente entrano”: perché perché perché entrano in bagno i bambini? PERCHE’?

    Almeno dieci minuti te li sei goduti!
    Buon inizio di settimana!

  2. hai fatto benissimo, e che invidia!!!

  3. Io cerco di evitare il bagno con i bambini in casa, perché poi me li ritrovo tutti in vasca!

  4. Arrivano sempre sul più bello 😉

  5. Ah ah ah, il “tranquillissima” mi ha fatto morire!!! Se i miei figli mi vedessero tranquilla, gli verrebbe il dubbio che sia morta!

  6. che tenero il tuo Grandicello!!

  7. anche io ho notato il “tranquillissima”: dice tutto 😀 e comunque, che invidia, anche solo per 10 minuti 😉

  8. stasera ho pensato a questo post mentre mi facevo un bidet e ne avevo uno per parte!

  9. Angela: già, perché? perché è inconcepibile che la mamma sia irreperibile e indisponibile…

    Caia: prima di invidiarmi, pensa che quello che ha pronunciato la frase “Io non l’avevo mai vista (farsi un bagno)” ha SEI anni! 😀

    Patamà: esatto, mai con loro in casa.

    Mamma Cattiva: e poi si diventa cattive… per forza 😉

    Lanterna e Silvietta: anche per me quell’osservazione è stata veramente acuta! Pensate come mi devono vedere di solito :-/

    Traspalena: :-)))

    My: ecco, sono sicura che tu non fossi tranquillissima 😀

  10. Ahahahahahah! Che ridere che mi ha fatto questo post! L’ho letto con Marito 🙂
    Cmq anche io sabato, non appena lui è entrato in casa, gli ho urlato:”guardati i figli, io sparisco per un’ora”. Come sono stata beneeeeeeeeeeee!

  11. Su un post di “genitoricrescono” si parla proprio di questo: di come noi mamme non riusciamo mai ad avere dei piccoli spazi per noi, soprattutto in bagno.
    Per tutti sembra una cosa impossibile che la mamma possa coccolarsi un po’ lasciando tutto e tutti.
    Io ieri sono rimasta sbigottita quando alle 18,00 sono tornata a casa dopo un pomeriggio di lavoro. Cosa strana perchè io lavoro solo la mattina e il pomeriggio sto con le bimbe. Ma cosa ancor più strana è che il babbo era a casa perchè martedì grasso.
    La bimba di 3 anni e mezzo mi chiede: mi hai portato un regalino? e io rispondo stupita: “amore non lo sai che mamma è andata a lavorare e non è andata in giro?”.
    Lei: “Ahahahah…”. Ciò dice tutto…

  12. Non esistono più territori franchi. Nulla. Hai provato a chiuderti a chiave? E’ peggio ancora! Si sentono offesi…i miei picchiano alla porta finché apro, quindi tanto vale neanche chiuderla, quella porta!

  13. valewanda on 16 marzo 2011 at 00:47 said:

    la prossima volta fai prima il bagno e poi il resto 🙂

  14. 🙂 ragazze, è passato più di un mese e devo confessarvi che un bagno con la schiuma non l’ho ancora rifatto!

    Simo: chiave?? cos’è una chiave? a casa nostra non esistono nemmeno più…

Rispondi

Post Navigation