Dicesi formicolio

Il mio Bimbo Grandicello, lasciato forse po’ troppo a lungo in bagno coi piedini penzoloni da me in altre faccende affaccendata, riprende l’uso delle gambe addormentate e, per di più febbricitante, si lamenta:

“Uffa, c’ho i piedi pesantissimi!” percorrendo il corridoio con passi accentuati.
“Pesantissimi? Dai, su vieni qua.”
“Sì, mi fanno fastidio…”
“Ma come?”
“… me li sento come se sotto avessi tantissime briciole di pane!”

Non avevo mai pensato al formicolio in questi termini, ma hai proprio reso l’idea.

“Vedrai che adesso passa, Amore mio.”

10 Thoughts on “Dicesi formicolio

  1. La tua frase finale la uso spesso anche io quando parlo con i miei e poi magari me li sbaciucchio pure. Mi ha fatto sorridere leggera. Marco a volte mi interrogava: mamma chi è l’amore tuo? E così abbiamo concordato che lui è l’amore mio grande, Luca l’amore mio piccolo e papà l’amore mio e basta.

  2. Ciao ,
    ho letto un pò del tuo “blog”,
    mi piace tanto!!Posso tornare?
    Anche il mio A. riferendosi al formicolio mi ha detto un giorno:
    “Mamma ho tanti pallini nel piede!”

  3. E’ cosi’ bello quando possiamo interpretare quello che sentono e aiutarli a dare un nome alle cose! Piu’ difficile interpretarne a volte i sentimenti e aiutarli a dare un nome anche a quelli!

  4. i bimbi sanno sempre farsi capire, e sanno farlo facendoci nascere un sorriso leggero!!! che amore.

  5. piccolo poeta…dolcissima espressione!

  6. Renata: anche per me sono tutti Amore, dal Papà fino all’Amorina… solo che, quando ho bisogno di qualcosa, spesso nessuno risponde: guarda caso, ognuno pensa che stia chiamando quell’altro :-/

    Chiara: che piacere! Certo, sei la benvenuta. E il tuo blog è divertentissimo.

    Laura.ddd: mentre li aiutiamo a dare un nome alle cose, loro ce ne insegnano di nuovo il significato. Coi sentimenti -è vero- spesso è molto complicato anche per noi!

    Marlene: ciao! Hai ragione: a fermarsi ad ascoltarli, un sorriso te lo regalano.

    Trilly: grazie 🙂 Tante ne sento e tante purtroppo ne dimentico!

  7. Descrizione perfetta direi!

  8. io per scoprire che a mio figlio formicolavano i piedi di notte, causa posizioni assurde, ci ho messo una vita. Diceva che “gli tiravano i piedi”…

  9. MammaOggiLavora on 16 giugno 2009 at 10:33 said:

    bellissima definizione!
    I bambini non sono mai banali, nel loro raccontare il mondo…

  10. Wwm: 🙂

    TuttoDoppio: definizione di un po’ più difficile interpretazione, effettivamente…

    MammaOggiLavora: benvenuta!

Rispondi

Post Navigation