Giovani promesse

Ieri mattina, durante il loro bagno in compagnia di Papà in 3D e di due Amici Grandi, i miei due figli maggiori si sono avventurati fino alla boa.
Il Bimbo Grandicello sorretto dai suoi braccioli di Saetta McQueen, il Bimbo Grande senza nessun aiuto oltre a qualche decisivo intervento della mano amorevole del Papà, in un turbinio scomposto di braccia e gambe, non senza annaspare, hanno raggiunto con soddisfazione il galleggiante e sono poi tornati trionfanti a riva.

Oggi, di fronte alle gare dei campionati mondiali di nuoto, hanno rivissuto la loro impresa e si sono rivisti niente di meno che in una batteria di supereroi che macinavano vasche a farfalla:

B. Grandicello: “Ecco, io ieri nuotavo così…”

B. Grande: “…”

B. Grandicello: “Ehi, ma nuotano malissimo!!!”

B. Grande: “No, guarda, quelli nuotano meglio anche di me“.

8 Thoughts on “Giovani promesse

  1. bellissimo.
    s.

    ps ho nuotato per anni e anche secondo me a guardarli, quelli che fanno farfalla … nuotano malissimo! 🙂

  2. ITmom on 2 agosto 2009 at 15:44 said:

    troppo forte! ma in effetti è giusto essere coscienti della propria bravura…

  3. Caspita, è una persona onesta il tuo bimbo grande! ^^

  4. modesto, eh??? ma tenerissimo!!!

  5. Ma ha ragione il tuo grandicello, arrivare alla boa a quattro anni non è da tutti. Il mio se la tira come fosse la Pellegrini e si azzarda a nuotare solo nella piscina da 120 x 120

  6. come diceva qualcuno: l’importante è esserne convinti!! (ed aveva ragione, quel qualcuno…)

  7. Però bisogna ammettere che hanno entrambi un’ottima autostima. 😀

  8. Ciao a tutte!
    Ebbene sì, si vede che sull’autostima stiamo lavorando bene… anche troppo 😀

Rispondi

Post Navigation