Il mare fa la differenza

L’ordinaria amministrazione, per me qui sola coi bambini, è normalmente faticosa.
Però ci sono il mare, il sole, i corpi liberi, i piedi nudi, i visi abbronzati. Quindi va bene così.

Quando si presentano dei piccoli imprevisti, come gli occhiali rotti del Bimbo Grandicello o la chiavetta Internet che per qualche giorno non funziona, mi accorgo di quanto l’equilibrio sia delicato e di come basti poco per complicare la situazione.
Però ci sono il cielo stellato, la brezza, il panorama. Così alla sera mi godo le mie ore di ristoro nel silenzio.

Se poi ci raggiunge un’implacabile gastroenterite che sta colpendo tutti con le sue fastidiose conseguenze, queste sono interminabili giornate trascorse sotto il tetto assolato della nostra mansarda, con la Piccolina febbricitante e insofferente addosso.
Però ci sono i lucernari aperti sul cielo azzurro. E allora posso passare il tempo a domandarmi cos’avranno mai da ridere ‘sti gabbiani.

20 Thoughts on “Il mare fa la differenza

  1. Mi dispiace proprio. Restare chiusi in casa con queste giornate sarebbe già difficile, in una mansarda al mare è ancora peggio. Cerca/cercate di resistere. Un abbraccio.

  2. ecco perchè non avevamo piu’ tue notizie, la chiavetta che non funziona..acc! Grazie per averci aggiornato! Cacciate via presto questo virus, e poi, tutti in spiaggia! Un abbraccio

  3. Ma in quale posto splendido ti trovi?

  4. aggiungo: ma non sarà che la differenza non la faccia solo mare, ma anche e soprattutto tu e l’amore che ci metti?

  5. Io mi auguro per te che i tuoi figli siano diversi perchè la mia puledrina quando sta male diventa talmente nervosa ed agitata che ti assicuro che io a quei gabbiani potrei “sparargli”. Comunque se puoi consolati sapendo che io ho provato ben tre chiavette prima di trovarne una che funzioni e ancora non canto vittoria dato che l’abbiamo usata solo ieri sera!!

  6. riuscire a trovare il lato poetico, nonostante la gstroenterite con 40 gradi fuori non è da tutti!!!

    forza e coraggio, dai, che è già giovedì, se non altro domani arriva il papà in 3d, no?

    bacio

  7. ma infatti … cosa avranno sempre da ridere ‘sti gabbiani???
    beati loro …!
    un abbraccio, paola

  8. MammaOggiLavora on 23 luglio 2009 at 14:25 said:

    mi dispiace per i disagi, ti capisco, anche io ho il piccolo febbroso con questa afa…

    Dura essere la sola a tirare la baracca in territorio non tuo… meno male che il weekend e’ vicino.
    un abbraccio.

  9. … direi che sei riuscita a vedere sempre e comunque il bicchiere mezzo pieno e questo non può che servire quando una serie di imprevisi si susseguono…

  10. Mi chiedevo il perchè del silenzio: tra chiavetta, gastroenterite & co, ecco svelato il motivo!
    Però ci sono i gabbiani!!! 😉

  11. Brava, così si affrontano le difficoltà!!

  12. Bello!!! Io ho sempre lavorato, anche quando i bimbi erano piccoli, mentre mia sorella ha smesso con il lavoro fuori casa dopo il secondo. Anche lei portava le creature al mare e ci stava un par di mesi e raccontava più o meno le cose che racconti tu (e Lisa e non solo). Io ho sempre avuto il dubbio che per terribile che fosse era meglio dell’ufficio e dei 15gg di vacanze regolamentari ma in realtà al ritorno dalle ferie … baciavo la scrivania!!!!

    🙂 bentrovata mammain3d!!

    /graz

  13. Renata: grazie! Un abbraccio a te 🙂

    Laura.ddd: sei troppo buona… l’amore c’è, ma ogni tanto la pazienza scarseggia.
    Però, fortunatamente, la connessione è stata ripristinata all’arrivo della gastroenterite. Altrimenti, tutto insieme, sarebbe stato veramente troppo!!!

    Mamma che fatica: non credere… questo non è il mare a cui sei abituata tu. E’ il mare della Liguria, quello comodo per i papà milanesi che fanno i pendolari nel weekend. Ma i gabbiani ci sono!

    Mammadicorsa: i pennuti rischiano anche da queste parti 😀
    Per la chiavetta, questa volta si è trattato di una caduta locale della rete. Prima non avevo mai avuto problemi. Speriamo bene…

    Caia: per fortuna, i gradi qui sono solo una trentina.
    E… siiiì: domani sera arriva Papà in 3D!

    PaolaFrancy: oggi c’è stato un vento fortissimo e non ridevano più! Hi hi hi! 😀

    MammaOggiLavora: grazie e un bacino al piccolo 🙂

    Beba e Chiara: per forza… finché sono problemi piccoli, almeno proviamo a riderci su!

    Improvvisamente in quattro: Rieccomi. Ma, in assenza di segnale, purtroppo non potrò inviarvi i miei post tramite gabbiano 😀

    Graz: ciao! Anch’io penso che la possibilità di stare coi bambini due mesi al mare sia un privilegio… certo, un privilegio per cui mi assumo anche qualche fardello (non ultimo quello di non avere poi una scrivania da baciare al ritorno…).
    E’ stato un piacere anche per me trovarti. A presto 🙂

  14. La gastroenterite l’ho appena passata anch’io e non oso immaginare cosa possa essere in vacanza con questo caldo. Un pensiero condizionato per voi!

  15. Mamma in 3D se vuoi vengo ad aiutarti con i gabbiani al patto che tu mi venga ad aiutare con le rondini, ma queste non si stancano mai???
    Mi farebbe piacere se legessi questo post dove compari anche tu:
    http://mammadicorsa.iobloggo.com/17/

  16. Sheireh: grazie 🙂

    Mammadicorsa: le rondini? ma allora ci sono ancora! salutale da parte mia 😉
    Sono già passata da te, ti ringrazio anche qui. Buone vacanze!

  17. Spero che i tuoi figli stiano meglio e che tu possa goderti un pò il panorama 🙂

  18. Anch’io spero che vada meglio. Scrivi il che vuol dire quanto meno che da quel punto di vista non ci sono più stati problemi. Io al mare da sola e in casa dopo due sole esperienze ho detto basta!Ho tentato con mare e campeggio ed è stato meglio ma comunque faticoso. Perchè non provi il lago di Mergozzo il prossimo anno? Da Milano sei più vicino tu che noi da Torino ed è una vera pacchia … anche per le code del rientro del papà pendolare!!

  19. Luna di cristallo: benvenuta! Sì, grazie va meglio. Finalmente siamo tornati in spiaggia.
    A te, in bocca al lupo!!!

    3bin3a: hai ragione, la vita di mare è faticosa. Ma ci sono vari motivi che ci legano a questa cittadina della riviera ligure… e, oggi che questo giro di malanni sembra chiuso, ci siamo riconciliati anche coi gabbiani 😉
    Grazie comunque del consiglio: chissà, magari?

  20. Mamma in 3D certo che ci sono ancora le rondini!! Per qualche anno erano sparite, ma ora sono tornate più belle che mai. Un tempo dicevano che annunciavano l’arrivo della primavera, ora anche loro si sono adattate al fatto che le stagioni non esistono più e quindi decidono di arrivare quando pare a loro!!! Ma ti assicuro che sono uno spettacolo!!!

Post Navigation